Edizione telematica
di
Ambiente Risorse Salute


Energia


Carlo Rubbia ha presentato il Rapporto Energia Ambiente 2004 dell'ENEA

 

Il professore Carlo Rubbia ha presentato il 25 novembre scorso il Rapporto Energia-Ambiente curato dall'Unità di Agenzia per lo Sviluppo Sostenibile - Advisor dell'ENEA. Si tratta di un lavoro di analisi a cadenza annuale sulla situazione energetico - ambientale del Paese; illustra l'evoluzione del quadro italiano per quanto riguarda domanda e offerta energetica, ricadute ambientali, sviluppi tecnologici, e politiche a scala internazionale, nazionale e locale su energia e ambiente.

In continuità con le edizioni degli anni precedenti, il Rapporto presenta l'evoluzione del quadro nazionale con riferimento alla domanda e all'offerta di energia e agli aspetti di natura ambientale connessi al settore dell'energia, tenendo presenti i relativi impegni assunti a livello governativo.

Il prof. Rubbia, traendo spunto dalla presentazione del Rapporto, ha svolto un'ampia riflessione sui principali aspetti della situazione energetica del nostro Paese, affrontando questioni quali la dipendenza negli approvvigionamenti, i vincoli ambientali e il rispetto degli impegni di Kyoto, le attività di ricerca e sviluppo per le quali ha auspicato un sensibile incremento dei finanziamenti.

Il prof. Rubbia ha anche indicato alcune linee che ritiene prioritarie al fine di cogliere l'opportunità di sviluppare nel nostro Paese tecnologie innovative per la produzione e l'utilizzo dell'energia nel rispetto dei valori ambientali, quali ad esempio

il solare ad alta temperatura per la generazione di elettricità e di idrogeno e i processi per l'uso del carbone agli stessi fini soddisfacendo requisiti di bassissimo impatto ambientale: su tali tecnologie l'ENEA sta realizzando importanti progetti di ricerca e sviluppo in stretta cooperazione con l'industria nazionale.

Il Rapporto Energia Ambiente 2004 si compone di due volumi:

e di un breve Compendio , che presenta una sintesi dei dati di maggior rilievo presentati nel Rapporto.

29-11-2004