RECUPERO E SMALTIMENTO DEGLI APPARECCHI ELETTRONICI

Da SIAT una soluzione tecnologica e ambientale

SIAT, Società Italiana Ambiente e Territorio, è operativa dal 1980 nel settore dei servizi ambientali. L'azienda di Castenedolo (Brescia) è stata la prima in Italia ad occuparsi professionalmente dello smaltimento di ogni tipo di apparecchiature elettriche ed elettroniche, e ha sempre orientato la sua attività verso il recupero e la bonifica di componenti di queste apparecchiature da riutilizzare esclusivamente come materia prima (vetro, metallo, plastica).
Si tratta di rifiuti molto particolari perché poco conosciuti, poco controllati, ma sempre più diffusi negli uffici e nelle case, che attualmente finiscono senza adeguato trattamento nelle normali discariche o peggio nel mercato parallelo dei componenti "riciclati" e della rottamazione generica.
In particolare SIAT ha messo a punto soluzioni tecnologicamente adeguate per smaltire quelle componenti suscettibili di creare danni se vengono abbandonati nell'ambiente, quali lampade a scarica (neon) tubi catodici di televisori e computer obsoleti. In Italia, secondo una recente indagine dell'ANE, ci sono 7mila tonnellate l'anno di lampade a scarica esauste, 32mila tonnellate di prodotti informatici e oltre 56mila tonnellate di televisori da rottamare.
I pericoli provengono soprattutto dalle polveri luminescenti e dalle vernici riflettenti, usate in questi prodotti, che contengono mercurio metallico, composti fosforici, cadmio e altri metalli. Attualmente SIAT riesce a recuperare gran parte del vetro e del metallo bonificati e a inviare allo smaltimento tradizionale autorizzato solo il 6% del peso totale degli apparecchi alla fine del ciclo di trattamento.
Con questa attività l'azienda si pone, come obiettivo primario, la salvaguardia dell'ambiente attraverso il continuo monitoraggio, controllo e implementazione degli impianti che utilizza, con particolare attenzione alla implementazione degli impianti che utilizza, con particolare attenzione alla qualità dei materiali recuperati che devono essere tipologicamente sempre più puri, controllati e conformi agli standard migliori.
L'azienda, inoltre, si è strutturata professionalmente per fornire ai suoi clienti, pubblici e privati, servizi di assistenza e consulenza in campo ambientale, energetico e della sicurezza, tenendo conto nelle soluzioni offerte, degli aspetti giuridici, tecnologici ed economici.
SIAT è fra le prime società in Italia, operative nel settore ambientali, ad avere ottenuto l'accreditamento del proprio Sistema di Qualità secondo le norme UNI EN ISO 9001.
La società sta completando l'iter procedurale per ottenere l'accreditamento della propria qualità ambientale secondo le norme UNI EN ISO 14001

Per informazioni: SIAT, ufficio Stampa Irene Rondinella, tel. 02/874661 - 71