Incontro e dialogo tra consumatori e operatori
Caro Lettore, se avrà la cortesia di seguirci, Le offriremo un Servizio di aggiornamento quindicinale su:
1) Leggi, normative e agevolazioni fiscali sull’utilizzo efficiente delle risorse energetiche, nella propria impresa o nella propria abitazione
2) Proposte tecniche di rinnovo degli impianti, dei combustibili e della gestione dell’uso dell’energia
3) Esperienze e conoscenze tecnologiche a scala nazionale e comunitaria relativa alla cultura dello sviluppo sostenibile
Il Centro Studi, che promuove l’iniziativa, è un’associazione senza scopo di lucro ed è mosso dall’interesse sociale di promuovere il risparmio e l’efficienza energetica per ridurre l’inquinamento dell’aria urbana, mitigare l’impatto dei cambiamenti climatici e attuare il Protocollo di Kyoto.
Leggi Presentazione
 

Comune di Padova

Provincia di Padova

 


 
Il buon esempio del Comune di Padova
Il Comune di Padova, patrocinatore di "Facciamo tutti la nostra parte!" insieme alla Provincia di Padova, ha varato nel maggio di quest’anno il piano di efficienza energetica comunale. Il Piano riguarda tutta la gestione energetica del Comune e pone l’amministrazione comunale in grado di proporre politiche attive in campo...
[leggi articolo]
 
Efficienza e risparmio
 

Certificati bianchi: benefici dei consumatori
I Titoli di Efficienza Energetica (TEE), o certificati bianchi, sono istituiti dai Decreti del Ministero delle Attività Produttive, di concerto con il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio 20 luglio 2004 che determinano gli obiettivi quantitativi nazionali di incremento dell’efficienza energetica e le modalità per il loro raggiungimento... [leggi articolo]

 

 
Car Pooling: l’auto di gruppo per risparmiare benzina
Con l’espressione Car Pooling s’intende la condivisione di un mezzo di trasporto privato, da parte di più persone che percorrono lo stesso tragitto. I vantaggi offerti dalla scelta di viaggiare in compagnia, anche per brevi percorsi, sono molteplici: Si contribuisce alla riduzione del numero di macchine in circolazione e, di conseguenza, dell’emissione di polveri sottili, rendendo più.. [leggi articolo]
 
Energie rinnovabili
 
Conto energia: incentivi per la produzione di energia da fotovoltaico
Chi vorrà accedere alle “tariffe incentivanti” per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici è necessario inoltrare entro il 31 dicembre 2005 la domanda al Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN) quale “soggetto attuatore” unico a livello nazionale. Il corrispettivo dovuto risulterà pari al prodotto tra l’energia prodotta dall’impianto e la tariffa stabilita... [leggi articolo]
 
Tecnologia
 
Idrogeno in tavolette
Gli scienziati della Technical University of Denmark hanno ideato una nuova tecnologia che potrebbe far avanzare notevolmente l’economia all’idrogeno. Rimediare al problema di un accumulo senza rischi è il cruccio dei ricercatori da oltre trent’anni. Un’equipe interdisciplinare della DTU è riuscita a sviluppare una tavoletta in grado di accumulare idrogeno in forma... [leggi articolo]
 
Normativa
 
Nuovi incentivi per convertire le auto a GPL e metano
20 milioni di euro per il rifinanziamento dell’Iniziativa Carburanti a Basso Impatto Ambientale (ICBI) lanciata nel 2001. Ai cittadini che installeranno nella propria automobile alimentata a benzina un impianto a GPL o metano saranno destinati incentivi di 350 € per un totale complessivo pari a 15 milioni di euro...
[leggi articolo]
 
Iniziative UE
 
Fare di più con meno: il Libro Verde sull’efficienza energetica
Partecipare alla consultazione pubblica per abbattere i consumi e migliorare l’efficienza. Di fronte all’inarrestabile crescita del prezzo del petrolio e alla prospettiva di una dipendenza dall’importazione pari al 70% del proprio fabbisogno energetico entro il 2030, l’Unione Europea definisce un obiettivo, ambizioso ma raggiungibile: ridurre del 20% il consumo energetico [leggi articolo]
 

 
Energia Sostenibile per l’Europa 2005-2008
"Facciamo tutti la nostra parte!" si inquadra nella "Campagna Europea per accrescere la consapevolezza e modificare la prospettiva dell’energia" lanciata dalla Commissione Europea per gli anni 2005-2008. Il Programma, rivolto ai decisori politici a livello nazionale, regionale e locale, nonché ai cittadini e alle aziende, mira a promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili e l’utilizzo [leggi articolo]
 
Mercato
 
Mercato libero dell’energia: qualche insidia per l’utente
La liberalizzazione del mercato energetico offre sicuramente molte opportunità per le aziende sia in termini di risparmio nei consumi, sia in termini di proposte personalizzate, vale a dire tagliate su misura in base alle proprie esigenze e ai propri consumi. Il mercato libero, tuttavia, può racchiudere anche delle insidie... [leggi articolo]
 

Anno 1, numero 1, supplemento telematico quindicinale alla rivista “Ambiente Risorse Salute”, registrazione n. 697 del 16.1.1981 del Tribunale di Padova
Edizione e redazione a cura del Centro Studi l’Uomo e l’Ambiente, Via G. Eremitano 24, 35138 Padova, tel. 049 8759622, fax 049 8761945, e-mail scienzaegoverno@scienzaegoverno.org
Direttore responsabile: Franco Spelzini


“Facciamo tutti la nostra parte”, punto di incontro tra operatori e consumatori utenti, pubblica interventi di produttori, tecnici ed esperti. L’editore Centro Studi l’Uomo e l’Ambiente dichiara che l’illustrazione di tecnologie e strumenti, le considerazioni e i giudizi espressi su di esse coinvolgono esclusivamente la responsabilità degli autori delle comunicazioni.

Copyright
Testi e documenti disponibili nella newsletter “Facciamo tutti la nostra parte!” sono riproducibili citando la fonte.


Il Centro Studi l’Uomo e l’Ambiente, editore di “Ambiente Risorse Salute” e della newsletter “Facciamo tutti la nostra parte!“ e titolare del trattamento dei dati, dichiara che gli indirizzi di posta elettronica dei destinatari sono utilizzati esclusivamente per l’invio di informazioni non commerciali. I dati trattati sono stati forniti dai destinatari che si sono iscritti volontariamente dal sito wwwscienzaegoverno.org, ovvero sono stati tratti da elenchi o annuari pubblici, nei limiti previsti dalla vigente normativa.
In ogni caso tali dati non saranno usati per l’invio di messaggi promozionali né saranno ceduti a terzi.
Per consultare, correggere, integrare, modificare o chiedere la cancellazione dei dati utilizzati per l’invio della newsletter è sufficiente inviare una mail con la propria richiesta indirizzata a: scienzaegoverno@scienzaegoverno.org.

Conformemente alla direttiva europea sulle comunicazioni on-line (direttiva 2000/31/CE), per non ricevere ulteriori invii della newsletter utilizzare il seguente link:
“Facciamo tutti la nostra parte!“