Newsletter Energia
Anno 1 n.2

Energia pulita alla Stazione Bacologica
Accanto all'impiego di materiali atossici, ricambi d'aria filtrati, tetti ventilati, fondazioni areate, materiali locali e riciclabili, la Stazione Bacologica adotterà soluzioni a "zero emissioni"...[leggi]

Comune di Padova

 

 

 

Provincia di Padova

Coldiretti Padova


Confagricoltura
Padova


Confederazione
italiana Agricoltori


Confederazione Nazionale
Artigianato



Federconsumatori
di Padova


 

 


Consigli per rispettare l'ambiente
In occasione dell'emanazione dei provvedimenti di limitazione del traffico, il Comune di Padova ha raccolto una serie di efficaci consigli che riporta ai cittadini...[leggi]


Uso del biodiesel nella città di Padova
Dal 10 novembre scorso gran parte degli autobus di APS è passata a biodiesel: una miscela composta per il 70% da olio di semi e per il 30% da carburante a basso tenore di zolfo...
[leggi]

Largo alla frutta "Chilometri zero"
Prima di giungere sulla tavola dei consumatori, la frutta percorre lunghe distanze - a scapito di freschezza e genuinità - determinando il consumo di considerevoli quantità di carburante e ...[leggi]


Dal 2006 tre veicoli a idrogeno a Mantova
Arrivare entro il 2020 al 5% del trasporto su gomma con veicoli a celle a combustibile alimentate a idrogeno. Questo è l'obiettivo del progetto Zero Regio, che mira a... [leggi]

Lavorate per un'energia migliore?
Invitiamo i Comuni di tutta la Provincia di Padova a comunicarci iniziative intraprese, programmi avviati per migliorare la gestione dell'energia e gli incentivi stabiliti a favore di utenti e consumatori.
[leggi]

Energia Intelligente Europa
Invito dalla Commissione europea a presentare proposte nell'ambito di "Energia Intelligente-Europa" (2003-2006). Il programma mira a sostenere iniziative locali... [leggi]


Kyoto, al via lo scambio di quote
I grandi produttori di gas serra, in particolare centrali elettriche e industria pesante, dall'inizio 2006 potranno scambiare quote di emissione in un apposito mercato organizzato dal GME...[leggi]


Ridurre le emissioni del settore chimico
L'Agenzia nazionale francese per l'ambiente e l'energia ha da tempo avviato una campagna per la diffusione di pratiche di risparmio ed efficienza energetica...[leggi]

Conferenza sull'Energy Management
Il 23 e 24 novembre 2005, presso l'Auditorium Assolombarda di Milano, si tiene la prima Conferenza Europea finalizzata ad approfondire e promuovere l'Energy Management...[leggi]


Energia ed ecologia: un incontro al Bo
Giornata di studio promossa dalla Associazione Italiana di Ecologia Umana presso l'Archivio antico del Palazzo Bo' in via 8 febbraio a Padova il 3 dicembre...[leggi]


Anno 1, numero 2, supplemento telematico quindicinale alla rivista “Ambiente Risorse Salute”, registrazione n. 697 del 16.1.1981 del Tribunale di Padova
Edizione e redazione a cura del Centro Studi l’Uomo e l’Ambiente, Via G. Eremitano 24, 35138 Padova, tel. 049 8759622, fax 049 8761945, e-mail scienzaegoverno@scienzaegoverno.org
Direttore responsabile: Franco Spelzini
Comitato scientifico: prof. ing. Alberto Mirandola, univeristà di Padova; prof. ing. Maurizio Fauri, università di Trento.

“Facciamo tutti la nostra parte”, punto di incontro tra operatori e consumatori utenti, pubblica interventi di produttori, tecnici ed esperti. L’editore Centro Studi l’Uomo e l’Ambiente dichiara che l’illustrazione di tecnologie e strumenti, le considerazioni e i giudizi espressi su di esse coinvolgono esclusivamente la responsabilità degli autori delle comunicazioni.

Copyright
Testi e documenti di
sponibili nella newsletter “Facciamo tutti la nostra parte!” sono riproducibili citando la fonte.


Il Centro Studi l’Uomo e l’Ambiente, editore di “Ambiente Risorse Salute” e della newsletter “Facciamo tutti la nostra parte!“ e titolare del trattamento dei dati, dichiara che gli indirizzi di posta elettronica dei destinatari sono utilizzati esclusivamente per l’invio di informazioni non commerciali. I dati trattati sono stati forniti dai destinatari che si sono iscritti volontariamente dal sito wwwscienzaegoverno.org, ovvero sono stati tratti da elenchi o annuari pubblici, nei limiti previsti dalla vigente normativa.
In ogni caso tali dati non saranno usati per l’invio di messaggi promozionali né saranno ceduti a terzi.
Per consultare, correggere, integrare, modificare o chiedere la cancellazione dei dati utilizzati per l’invio della newsletter è sufficiente inviare una mail con la propria richiesta indirizzata a: scienzaegoverno@scienzaegoverno.org.

Conformemente alla direttiva europea sulle comunicazioni on-line (direttiva 2000/31/CE), per non ricevere ulteriori invii della newsletter utilizzare il seguente link:
“Facciamo tutti la nostra parte!“