Tutela della natura e sviluppo economico
Armonia possibile

Il Centro Studi "l'Uomo e l'Ambiente", associazione culturale senza scopo di lucro, è nato a Padova nel 1981, in un periodo storico caratterizzato da profonde contraddizioni nell'interpretazione dei fenomeni del cambiamento produttivo e della gestione dell'ambiente.

In quegli anni era già rilevante la presa di coscienza degli alti e gravi rischi ambientali derivanti dallo sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali, e i teorici convinti della protezione dell'ambiente ad ogni costo si contrapponevano radicalmente agli acritici sostenitori di uno sviluppo economico ed industriale senza freni.

Il Centro Studi nasceva proprio nel momento più acuto di tale contrasto adottando una strategia culturale avanzata e coraggiosa, fondata sul concetto di sviluppo di qualità che concilia la protezione dell'ambiente e lo sviluppo economico. Si poneva, con grande determinazione, l'obiettivo di sensibilizzare gli operatori del campo produttivo, sociale e di governo dei processi ambientali, all'idea che, essendo stretto il rapporto tra economia e ambiente, esisteva interdipendenza e compatibilità tra le due realtà, per cui benessere e sviluppo economico possono coniugarsi con il valore ambientale.

Il Centro studi ha avuto il merito, in quel clima di forte disorientamento culturale e politico, di anticipare il concetto di Sviluppo sostenibile oggi definitivamente adottato dalle Organizzazioni internazionali e anche largamente e consapevolmente condiviso.

Perché le sue convinzioni non rimanessero velleitarie occorreva dare vita innanzi tutto ad un dialogo intenso fra scienza e innovazione tecnologica, da una parte, e gli operatori del campo produttivo, sociale, culturale e di governo dei processi ambientali e territoriali, dall'altra. Il Centro studi fondava allora la propria attività sul monitoraggio delle conoscenze scientifiche e tecnologiche più avanzate e sulla loro diffusione tra gli operatori di ogni settore. Da qui la nascita della rivista "Ambiente Risorse Salute", subito, nel 1981, il varo nel 1985 di INF-INN, la prima agenzia quindicinale in Italia d'informazione innovativa, pubblicata fino al 1997, e la creazione del sito web: "http://www.scienzaegoverno.org" nel 1996; la newsletter

"Facciamo tutti la nostra parte"   nel 2005
     

Tutto ad opera di un team d'esperti e di tecnici di varie discipline che hanno acquisito un rilevante know-how nella raccolta di dati, nella loro elaborazione e diffusione e nella realizzazione di dossier e studi specifici da mettere a disposizione degli operatori.


  n.119 ottobre-dicembre 2008

       La rivista “Ambiente Risorse Salute” è nata nel 1981. Diffonde conoscenze e informazioni sullo sviluppo sostenibile nei termini più avanzati della ricerca scientifica. Le informazioni, frutto di costante e approfondito monitoraggio, sono relative alle tematiche ambientali ed energetiche, alla produzione industriale e agricola, alla salute, alle risorse naturali, tecniche e tecnologiche. Tutti questi temi, fra loro interconnessi, vengono anche analizzati sotto il profilo normativo e legislativo, e, soprattutto, dell’innovazione per lo sviluppo.

“Ambiente Risorse Salute” pertanto, in un certo senso unica in Italia come fonte culturale per l'innovazione, è rivolta alla formazione tecnico-culturale degli operatori economici, politici e sociali; di quanti insomma, in un momento di grave crisi ambientale globale, ma anche di grandi successi tecnico-scientifici, sono chiamati a fronteggiare problemi di enorme importanza.

Nella scelta dei contenuti e del linguaggio, "Ambiente Risorse Salute", ponte tra i risultati della ricerca scientifico - tecnologica e gli operatori chiamati a tradurli in realtà operativa, si distingue dalle riviste di divulgazione o esclusivamente tecniche.  

Gli argomenti

Ambiente

- Ambiente urbano, di vita e di lavoro

- Inquinamento di aria, acqua e suolo, acustico, urbano, ecc.

- Disinquinamento: diagnosi, controllo e tecniche

- Indicatori biologici

- Valutazione di impatto ambientale,

- Problematiche relative alla crisi ambientale globale: deplezione dell'ozono stratosferico, effetto serra, mutamenti climatici

 Risorse

- energetiche: produzione convenzionale, produzione da fonti alternative e rinnovabili, idrogeno, celle a combustibile

- agricole: biomasse energetiche ed industriali, composizione e sicurezza degli alimenti, rapporto alimentazione e salute, gestione del territorio rurale, biodiversità, biotecnologie agroindustriali, ecc.

- scientifiche e tecnologiche: biotecnologie ambientali e sanitarie, telecomunicazioni, nanotecnologie, nuovi materiali, tecnologie pulite nella produzione industriale

 Salute

- relazione tra ambienti di vita e di lavoro e salute umana

- riflessi delle innovazioni tecnologiche e biotecnologiche sull'uomo

- tossicologia ambientale

- epidemiologia ambientale

- valutazione dei rischi per la salute e prevenzione

 

Consultate il sito web "http://www.scienzaegoverno.org" che aggiorna costantemente le tematiche della rivista e approfondisce i seguenti temi:

- Alimentazione: sicurezza e qualità alimentare

- Ambiente: mutamenti climatici

- Biotecnologie agroindustriali, alimentari, ambientali

- Comunità Europea: novità politiche e legislative

- Energia: Dossier fonti energetiche rinnovabili e alternative, servizi energetici innovativi


___________________

ultimo aggiornamento : 4 febbraio 2009

home / e-mail